Satispay: come funziona questo sistema di e-payment

0
975
satispay come funziona

Satispay come funziona?

Se è questo il tuo interrogativo e il motivo della tua ricerca, allora sei capitato sulla pagina giusta. Parleremo qui, infatti, di questo noto sistema di e-payment per smartphone, che consente di inviare e ricevere denaro, acquistare prodotti e servizi e, anche, rinnovare il bollo auto.

I sistemi di e-payment

Al giorno d’oggi i sistemi di pagamento rappresentano forse una delle frontiere più avanzate che le nuove tecnologie ci hanno messo a disposizione. Per pagare, infatti, non è più necessario essere in possesso di contanti, di carte di credito o di assegni: basta utilizzare il cellulare per inviare e ricevere denaro con pochi click. I sistemi di e-payment, infatti, sono sempre più diffusi grazie alla loro facilità di utilizzo, rapidità e sicurezza. Tra questi, si distingue Satispay.

Satispay

Partiamo rispondendo a una domanda: che cos’è Satispay, come funziona? È presto detto. Satispay è una delle più conosciute e utilizzate App per effettuare pagamenti via smartphone. Attivo dal 2013, questo strumento di e-payment si basa sull’utilizzo del codice IBAN e del numero di cellulare, consentendo all’utente di operare transazioni di denaro, senza ricorrere alla carta di credito.

Questo sistema, dunque, rende possibile il pagamento presso oltre 44 mila negozi convenzionati in tutta Italia, l’invio di denaro agli amici e donazioni, lo shopping online. Inoltre, è utilizzabile anche per il pagamento di bollettini della Pubblica Amministrazione e per le ricariche telefoniche.

Gli aspetti suddetti hanno reso Satispay una delle società fintech più affermate nel mondo ed in costante crescita. Il bacino di utenza ha superato in Italia le 550 mila unità, con una prevalenza della fascia di popolazione con età compresa tra i 22  ed i 45 anni.

smartphone mano mela
Satispay come funziona

Satispay come funziona. L’attivazione

Il primo passo per utilizzare Satispay è quello di scaricare l’App dal proprio provider di riferimento . Il sistema, infatti, è disponibile su App Store, Google Play e Microsoft ed è compatibile con iPhone, iPad, Windows Mobile e Android.

Una volta scaricata e aperta l’app, è richiesta un’iscrizione che prevede l’inserimento di questi dati: numero di telefono, email, Pin. Il tutto va poi confermato dopo aver ricevuto un codice di attivazione via mail. A ciò si aggiunge, naturalmente, il codice Iban, il documento di identità e il codice fiscale. Il codice IBAN è richiesto perché l’App è collegata al conto corrente di riferimento e non ad una carta di credito.

Poi, va scelto il budget di riferimento, ovvero, la soglia di spesa a disposizione relativamente al proprio profilo. Il tetto massimo del budget è di 200 euro a settimana. L’attivazione non è immediata. Dopo la registrazione, infatti, è prevista un’attesa di qualche giorno, necessitata dalle procedure di controllo da parte della società, al fine di impedire eventuali utilizzi impropri dell’App.

Verifica dell’account Satispay

Dopo aver effettuato i controlli, Satispay invia una notifica via App, con le istruzioni per procedere all’attivazione del proprio account. Inoltre, vengono inviati due bonifici di importo minimo (alcuni centesimi) sul conto corrente dell’utente, da verificare tra i movimenti del conto. Subito dopo, bisogna inserire gli importi ricevuti sull’App, nell’apposita pagina. Una volta inseriti i due importi ricevuti, l’account sarà finalmente verificato e attivo.

Pagamenti Satispay: come si effettuano

La procedura per effettuare i pagamenti è decisamente semplice. È sufficiente inserire il Codice Pin nell’App Satispay, scegliere il negozio convenzionato e inserire l’importo da versare, facendo partire il pagamento. Inoltre, esiste la possibilità di storno a fronte di pagamenti errati.

L’operazione è immediata. Infatti, è sufficiente che l’esercente accetti la richiesta per il buon fine del pagamento. La procedura per le transazioni online è praticamente la stessa. Basta selezionare il prodotto da acquistare, inserire il numero di telefono e avviare la procedura, attendendo poi la conferma di avvenuta transazione.

Per il pagamento dei bollettini della Pubblica Amministrazione via smartphone, è necessario entrare nell’App alla sezione Servizi, selezionando la procedura pagoPA o scansionando il QRcode stampato sul bollettino. Di solito, sui bollettini la sigla pagoPA individua gli istituti che sono convenzionati con Satispay.

La ricevuta del pagamento, infine, compare nella sezione Profilo e può essere scaricata. Le operazioni di pagamento sono del tutto sicure, dal momento che il sistema non fa ricorso a dati sensibili ed anche perché, subito dopo la transazione, l’App si chiude automaticamente, impedendo a terzi l’accesso al denaro movimentato.

Le funzionalità per gli acquisti

L’App di Satispay consente, come abbiamo visto, di inviare denaro in maniera diretta agli altri iscritti al servizio. Nella sezione Contatti, molto simile a una rubrica, il servizio mette in evidenza le persone che è possibile raggiungere. Nel caso poi si voglia inviare un pagamento a una persona non presente in rubrica, sarà sufficiente aggiungerla nella stessa.

Nella sezione Negozi, invece, è possibile individuare esercizi commerciali, ristoranti, supermercati e cinema, per dirne solo alcuni, che sarà possibile pagare con Satispay. In particolare, per pagare in un negozio o in un ristorante convenzionati, si accede all’app, si seleziona la sezione Negozi, individuando l’esercizio in questione, per poi impostare il pagamento dovuto.

Alla cassa verrà verificato l’invio e confermato, in modo che il pagamento vada a buon fine. Presso alcuni supermercati, invece, grazie alle casse automatiche, l’invio via Satispay viene accettato automaticamente.

Accedendo alla sezione Servizi, è possibile fare una ricarica telefonica, ma anche pagare un bollettino, il bollo auto e moto o fare una donazione. Da questa stessa sezione, inoltre, accedendo alla funzione Risparmi, è possibile creare un Salvadanaio, dove accantonare periodicamente delle somme di denaro o utilizzare la Busta Regalo, per inviare un dono ad un utente.

app satispay
google

I costi

I costi di Satispay vanno distinti in riferimento alle due versioni disponibili: Satispay Privati e Satispay Business (per i negozianti). Iscriversi (e per disdire il servizio), caricare il budget e depositare sul conto e inviare/ricevere denaro, è completamente gratuito. Le transazioni nei negozi fisici, fino ad un importo di 10 euro, sono gratuite.

Oltre i 10 euro si paga un una commissione pari a 0,20 euro. Nei negozi online, invece, per le transazioni inferiori a 10 euro si paga una commissione dello 0,5%, per quelle superiori a 10 euro è previsto un extra di 0,20 euro più lo 0,5%.

Satispay come funziona: il budget

Quello del budget è un aspetto non indifferente per l’utilizzo del servizio Satispay. Se si intende pagare o inviare denaro, è necessario impostare il budget. Come abbiamo visto, si tratta della quantità di denaro disponibile ogni settimana sull’app. Facciamo un esempio: Poniamo che si sia scelto un budget di 50 euro. Se durante il corso della settimana ne avremo spesi 12, avremo un residuo di 38 euro.

A fine settimana Satispay provvede a prelevare i 12 euro dal conto dell’utente, facendo tornare il budget ai 50 euro iniziali. Al contrario, se durante la settimana si è ricevuto, ad esempio, un pagamento, facendo salire il budget poniamo a 86 euro, Satispay provvede ad accreditare sul conto i 36 euro che eccedono il budget prestabilito. In caso di esaurimento del budget settimanale, invece, sarà necessario attendere la ricarica automatica prevista per la domenica sera.

I Cashback

All’interno della sezione Negozi è visibile, accanto al nome di ristoranti o negozi, la sigla “Cashback”, seguita da una cifra percentuale o in euro. Di cosa si tratta? Ebbene, i Cashback sono degli sconti, caratterizzati però da un funzionamento diverso dal solito.

Infatti, invece di consentire subito di pagare di meno per un determinato acquisto, i Cashback permettono di vedersi riaccreditata la somma prevista dallo “sconto”. Per cui, poniamo si tratti di pagare una cena al ristorante, con un Cashback del 10%. Ebbene, la cena sarà pagata a prezzo pieno, ma poi quel 10% previsto sarà riaccreditato. Si tratta, dunque, di strumenti promozionali, sia per la piattaforma sia per i negozi aderenti, e di fidelizzazione.

Satispay come funziona: conclusioni

Satispay rappresenta un sistema di pagamento decisamente flessibile, facile da usare e, soprattutto, dotato di un’ampia funzionalità. Sicuramente, uno degli strumenti di e-payment del futuro.

Per un’ulteriore approfondimento sull’argomento, infine, ti consigliamo di leggere questo articolo su Satispay e negozi abilitati. E per chiudere, anche informazioni interessanti sulle carte prepagate usa e getta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui