Prestito INPS simulazione: Calcola subito il prestito che fa per te!

0
967

Hai cercato “Prestito INPS simulazione”?

In questo articolo scoprirai come calcolare la tua rata ideale e il prestito che desideri in pochi semplici passi!

Hai bisogno di un prestito che sia adatto alle tue esigenze? Oppure vuoi sapere quanto puoi richiedere partendo proprio dalle tue disponibilità?

Il sito di INPS mette a tua disposizione un servizio che ti aiuta a scegliere il prestito in base alle tue necessità in pochi passi.

Continua a leggere per scoprire tutte le informazioni di cui hai bisogno per accedere al servizio della Simulazione del prestito INPS

Prestiti INPS: Scegli quello giusto per te

L’INPS (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale) nasce,in particolare, come ente previdenziale del sistema pensionistico italiano, ma da anni si occupa anche dell’erogazione di prestiti per alcune figure di lavoratori.

L’attività creditizia dell’istituto ha origine nel 2011, dal decreto Salva Italia (DDL 2011/201), che ha trasferito tale funzione dall’INPDAP (Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica), che ha cessato di esistere, passandolo nelle mani dell’INPS.

Sono disponibili diverse tipologie di prestiti, tra cui le più richieste sono:

  • Piccoli prestiti
  • Pluriennali garantiti
  • Ai pensionati
  • Pluriennali diretti

Ma vediamo di che tipo di prestiti si tratta…

Le tipologie dei prestiti INPS

L’istituto INPS offre prestiti a tassi agevolati per alcune categorie di lavoratori e pensionati. I prestiti vendono erogati direttamente dall’INPS, ovvero, dagli Istituti di credito convenzionati.

I prestiti richiedibili, inoltre, si dividono in piccoli e pluriennali.

Piccoli prestiti INPS:

Ecco tutte le tipologie di piccolo prestito che puoi richiedere:

  • Piccolo prestito gestione fondo credito Poste italiane: concessi ai dipendenti del Gruppo Poste Italiane SpA e società collegate, attraverso la cessione del quinto dello stipendio. Può essere restituito in tempi che vanno da 1 a 4 anni e l’importo può andare da 1 a 8 mensilità stipendiali.
  • Piccolo prestito gestionale assistenza magistrale: rivolto a insegnanti e direttori scolastici a tempo indeterminato nelle scuole statali e dell’infanzia. L’importo non può eccedere le due mensilità stipendiali e deve essere restituito in 24 rate. Viene erogato solo per specifiche motivazioni e in determinate condizioni.
  • Piccolo prestito gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali: per dipendenti pubblici e pensionati per qualunque necessità. Vengono erogati in base alle disponibilità finanziarie annuali.
  • Prestiti in forma di anticipazione vecchio e nuovo fondo mutualità: concesso in base alle disponibilità finanziarie per motivi di salute, nascite di figli o lutti. Gli iscritti devono risultare privi di provvedimenti per dimissioni, decadenza o disciplinari.

Vediamo, invece, quali sono i prestiti pluriennali messi a disposizione dei cittadini…

Prestiti Pluriennali INPS e cessione del quinto

I prestiti pluriennali possono essere diretti o garantiti. Ma vediamo quali sono e quali caratteristiche presentano:

  • Prestito pluriennale diretto gestione fondo credito Poste Italiane: per i dipendenti di Poste Italiane SpA e società collegate, cedendo un quinto dello stipendio netto e può essere restituito in cinque o dieci anni.
  • Prestito pluriennale diretto gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali: per specifiche esigenze personali o familiari per dipendenti pubblici iscritti al fondo da almeno 4 anni e a pensionati ex dipendenti pubblici. Può essere restituito in cinque o dieci anni e la rata non può superare un quinto dello stipendio o della pensione.
  • Prestito pluriennale garantito gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali: erogato da società finanziarie e istituti di credito autorizzati, agli iscritti da minimo 4 anni alla Gestione Unitaria. È garantito dall’INPS contro eventuali rischi di decesso, cessazione dal servizio o riduzione dello stipendio. Può essere restituito in cinque o dieci anni.
  • Cessione del quinto della pensione: erogato da una banca o un intermediario finanziario per i pensionati. È rimborsabile attraverso un addebito automatico mensile sulla pensione effettuato dall’INPS. Questo non può superare un quinto della pensione.

Calcolo prestito INPS

Prestito INPS simulazione: A chi è rivolto

Il servizio è dedicato al cittadino iscritto alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e sociali. Il prestito, quindi, è rivolto ai lavoratori dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione e alle loro famiglie.

Nel dettaglio, i prestiti INPS sono rivolti a:

  • I lavoratori e i pensionati iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici
  • Pensionati e lavoratori di altre amministrazioni iscritte al Fondo Credito
  • Iscritti all’Assistenza Magistrale
  • Dipendenti del Gruppo Poste Italiane SpA e società collegate
  • Pensionati aderenti alle gestioni pensionistiche che hanno sottoscritto un prestito con cessione del quinto

Prestito INPS simulazione: Come funziona

Per conoscere l’importo delle rate mensili, dell’ammontare del prestito e della sua durata, l’INPS ha sviluppato un programma di Simulazione del prestito INPS, sia per i piccoli prestiti, sia per quelli pluriennali.

Il sito ufficiale dell’INPS , infatti, mette a disposizione tre voci di menù con cui l’utente può gestire la scelta del prestito che desidera richiedere. Questo menù permette, quindi, di visualizzare per ogni tipologia di prestito e in base alla durata, tre importi:

  • Il minimo e il massimo ottenibile dal prestito
  • l’importo ottenibile partendo dalla rata ideale da restituire mensilmente
  • Un importo preciso che si vuole ottenere

Il risultato della simulazione non è, naturalmente, vincolante per l’INPS.

Ma non è tutto…

Prestito INPS simulazione: Personalizzare il servizio

In aggiunta alla classica scelta dei valori del prestito, l’INPS permette di personalizzare la simulazione che consente all’utente di identificarsi mediante PIN, per poter effettuare una simulazione più specifica.

Il sistema, infatti, utilizza le informazioni personali presenti negli archivi INPS per calcolare un prestito in modo più preciso.

In realtà, attraverso questa modalità potrai visualizzare il dettaglio del calcolo e il piano di ammortamento con le caratteristiche del prestito che vuoi richiedere.

Nel caso dei pensionati, il servizio presenta i dati del trattamento pensionistico per poter simulare la quota cedibile e l’importo che può essere richiesto.

Prestito INPS simulazione: Tipologie di preventivo

La piattaforma messa a disposizione dell’utente offre l’opportunità di ottenere tre differenti simulazioni di preventivo:

  • Simulazione prestito: calcola la somma massima e minima richiedibile inserendo lo stipendio netto e la data di nascita. Apparirà una schermata che indica le varie tipologie di prestito e di durata disponibili.
  • Simulazione per rata ideale: inserendo, oltre allo stipendio netto e alla data di nascita, la rata mensile ideale, potrai visualizzare diverse proposte di prestito e l’importo massimo finanziabile in funzione delle tue possibilità.
  • Simulazione per importo specifico: potrai indicare l’importo di cui hai bisogno, insieme alla tua data di nascita e allo stipendio netto, per visualizzare le tipologie di prestito e di durata a cui potrai accedere.

Richiesta prestito per importo specifico Richiesta prestito per rata ideale

Altri servizi sul sito INPS

In alternativa, insieme alla funzione di simulazione del prestito INPS, la piattaforma mette a disposizione un ulteriore servizio: la consultazione dell’estratto conto, con l’indicazione dello stato delle rate e con finalità meramente informativa.

In più, potrai visualizzare il calcolo di anticipata estinzione dei prestiti in ammortamento.

Infatti, dopo esserti autenticato, potrai raggiungere tutti i servizi offerti cliccando Per Area Tematica e Credito. Potrai, quindi, accedere ai seguenti servizi:

  • Piccoli prestiti Iscritti – Domanda (simulazione ed estratto conto)
  • Prestiti pluriennali Iscritti – Domanda (simulazione ed estratto conto)
  • Prestiti – Domanda di Anticipata estinzione (per la simulazione del calcolo di anticipata estinzione)

Potrai accedere a queste funzionalità, inoltre, selezionando la voce di menù In Ordine Alfabetico.

Grazie a queste opzioni, potrai orientarti sulla scelta del prestito e sull’importo minimo e massimo da richiedere, anche in base alla tua rata di restituzione ideale.

In aggiunta a questo, dal 7 giugno 2016, i pensionati INPS possono utilizzare il servizio mobile Quota cedibile. Questo permette di simulare il calcolo della quota che possono cedere. Viene calcolata in base al netto delle trattenute fiscali e previdenziali della pensione e nel rispetto della salvaguardia del trattamento minimo.

Adesso che hai tutte le informazioni di cui hai bisogno, vai sul sito INPS per fare la tua simulazione personalizzata e scegli la rata giusta per te!

Leggi anche l’articolo sul comparatore fondi pensione per conoscere le alternative sull’argomento.

Se ti è piaciuto l’articolo, continua a seguirci per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità sul mondo della finanza e dei prestiti!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui