Hai già visto le nuove banconote da 100 e 200 euro?

0
809

Ecco come sono fatti i nuovi biglietti

Sicurezza e innovazione, queste sono le principali novità riguardanti l’emissione da parte della Banca d’Italia. Infatti, le banconote entrate in circolazione il 29 maggio del 2019 presentano alcune caratteristiche innovative. Sono in grado di resistere alle intemperie atmosferiche e ad altri fattori che possono comportare un deterioramento del biglietto, in particolare il freddo e lo stropicciamento. Inoltre, anche li agenti chimici possono avere un ruolo determinante.

Il fatto che le banconote da 500 euro sono uscite di produzione e scompariranno progressivamente dal mercato, comporta che quelle appena emesse saranno insieme ai biglietti da 50 euro tra le più utilizzate.

La grafica delle banconote

nuove banconote 100 e 200 euro
wired

La presentazione delle nuove banconote è avvenuta il 17 settembre del 2018 presso la Bce. La grafica utilizzata completa la serie iniziata nel 2013 con le banconote da 5 euro e intitolata Europa. Diversamente da quanto si potrebbe pensare, L’Europa a cui si fa riferimento è la dea greca moglie di Zeus che viene proprio ritratta sulle banconote.

Il bozzettista indipendente con studio a Berlino Reinhold Gerstetter ha realizzato i disegni dell’intera serie. Lo stile utilizzato dall’artista presenta elementi grafici più arrotondati rispetto al passato. Il colore predominante delle banconote da 100 euro è il verde. Le sue dimensioni sono 14,7 cm x 7,7 cm. Quelle da 200 euro sono di colore giallo-marrone e misurano 15,3 cm x 7,7 cm.

La sicurezza delle banconote e la lotta ai falsari

La circolazione di banconote false è un fenomeno ancora molto diffuso in Europa. Nella prima parte del 2018, le banconote false ritirate nei Paesi che utilizzano come moneta l’euro sono state 301 mila. Per questo motivo, la Banca Centrale Europea che coordina tutte le banche dell’eurozona, ha introdotto nelle nuove banconote importanti novità per la sicurezza.

Una caratteristica interessante è la presenza di trattini in rilievo lungo il margine destro e sinistro. Oltre a questi, anche l’immagine principale, le iscrizioni e la cifra indicante il valore sono stampate in rilievo. Inoltre, il ritratto della dea Europa lo si può osservare su tutti e due i lati della banconota. Nell’angolo in basso a sinistra è presente la cifra che cambia colore. Questa passa dal verde smeraldo al blu scuro.

All’interno del numero compare più volte il simbolo dell’euro. La parte destra del biglietto presenta un ologramma con quattro elementi. Si tratta del ritratto della dea, una riproduzione dell’immagine principale e la cifra del valore. Infine, queste banconote hanno la particolarità di essere le uniche che nella parte superiore della striscia argentata presentano un ologramma del satellite.

Quanto circolano le banconote da 100 euro?

A differenza di quanto si potrebbe pensare, le banconote da 100 euro hanno una diffusione maggiore rispetto a quelle da 10 euro. Infatti sono 2,7 miliardi contro 2,5. La banconota che registra in assoluto una maggiore circolazione è quella da 50 euro. La sua presenza è pari al 23% del valore delle banconote circolanti. Invece, per quanto riguarda quelle da 200 euro, la loro diffusione è molto inferiore. Queste rappresentano solo l’1% delle banconote presenti.

Ma potrebbe interessare sapere anche quanto denaro in contante è possibile utilizzare nei propri acquisti ed a questo riguardo, ecco come scoprirlo: limite di contanti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui