Hype come ricaricare: ecco la guida spiegata passo dopo passo

0
1335
hype come ricaricare

Hype come ricaricare: in contanti, da app o da atm ?
In realtà è possibile ricaricare ovunque e con qualunque strumento. Basta scegliere la modalità più pratica e veloce.

In questo articolo ti spiegheremo come procedere se hai una carta di credito di questo tipo:
se sei titolare di una classica Hype come ricaricare in contanti, oltre che nelle altre modalità previste, se invece possiedi una Hype start come ricaricare in maniera facile e veloce.

Ma non è tutto.

Scopriremo nel dettaglio come ricaricare Hype da atm e come ricaricare Hype gratis.

Prima però qualche breve cenno su Hype come attivarla, come funziona, come prelevare e come passare ad Hype plus.

Curioso di saperne di più?

Allora continua a scorrere l’articolo!

hype come ricaricare da app

Cosa è Hype?

Hype è una carta prepagata ricaricabile offerta da Banca Sella
Si tratta di una carta con circuito Mastercard dotata di proprio codice IBAN che tuttavia non deve necessariamente essere associata ad un conto corrente esistente.

Cosa significa questo?

Vuol dire che sei hai una carta di credito Hype  puoi inviare e ricevere denaro tramite bonifico, senza avere un conto corrente vero e proprio e senza dover affrontare i costi ad esso connesso.

Un carta di credito che quindi si adatta ad esigenze diverse, anche a quelle dei più giovani o di lavoratori occasionali che hanno bisogno di un conto con funzionalità ampie e costi contenuti.

Hype, adatta a tutti ma soprattutto a…

Come abbiamo anticipato, la carta Hype si adatta a diverse esigenze di usi e costi.

In generale, è consigliata per quanti hanno già una carta e/o un conto corrente utilizzato per accrediti e addebiti regolari, e che vogliono un mezzo di pagamento economico, versatile e facile da gestire.

Hype, ricaricata dell’importo desiderato, può essere comodamente usata per pagare online e su siti di commercio elettronico di qualsiasi settore.

In particolare è consigliata per:

  • studenti e minorenni che con hype possono avere denaro a disposizione, senza dover avere contante e sotto controllo dei genitori che possono ricaricare la carta con l’importo desiderato
  • lavoratori occasionali che ricevono pagamenti senza periodica regolarità ed hanno necessità di una carta-conto con IBAN, ma senza i costi previsti per i conti correnti ordinari
  • disoccupati, protestati, cattivi pagatori e quanti hanno difficoltà ad ottenere una carta o un conto a causa dei controlli preliminari effettuati sulla situazione finanziaria del richiedente.

Hype Start e Hype Plus: che differenza c’è?

Le versioni Start e Plus rappresentano le due declinazioni di uno stesso strumento di pagamento, che sembra davvero sapersi adattare alle esigenze più varie.

Hype Start

Hype Start è la carta prepagata senza canone annuale, quindi gratuita, che è dotata di codice IBAN e può essere intestata anche a minorenni – non più giovani di 12 anni.

Compatibile con Apple e Google Pay, ha un plafond di € 2.500.

Cosa significa questo?

Vuol dire che 2.500 € è l’importo massimo caricabile sulla carta.

Attenzione però, perché il significato del plafond è diverso a seconda che si parli di carta di credito, bancomat o prepagata ricaricabile.

Nelle carte di credito il plafond indica il massimale mensile spendibile, nei bancomat e postamat indica il limite giornaliero di prelievo.

Per quanto riguarda la prepagata Hype start, il limite massimo giornaliero di spesa è equivalente al plafond e quindi a € 2.500,00, mentre il limite di prelievo da sportello automatico è di € 250.

Hype Plus

Hype Plus è la versione con più funzioni rispetto alla Start ed un plafond più elevato. Nonostante questo, i costi rimangono contenuti ed è possibile gestire direttamente da app, sia che si abbia un dispositivo Apple che un Android.

Il rilascio della Plus è gratuito mentre il canone è annuale è di € 12.
Questa carta ha un plafond di € 20.000 ed un limite di spesa giornaliero di € 5.000 al giorno. Il limite massimo per il prelievo è invece di € 1.000.
Una prepagata pensata, quindi, per coloro che hanno esigenze di spesa fuori dal comune con la libertà di movimento di una carta, non di un conto corrente vero e proprio.

Dopo questa breve ma speriamo completa panoramica sulle caratteristiche e le funzionalità della carta Hype, scopriamo come ricaricarla e quali sono – se ci sono – costi di ricarica.

Come ricaricare Hype

Le modalità di ricarica per le carte Hype sono diverse. Sono pensate per permetterti un uso della carta facile, veloce e a 360 gradi sia che tu ti trovi a casa, in giro per commissioni o addirittura all’estero.

Hype come ricaricare in contanti

Ricaricare Hype è molto semplice, soprattutto perchè è possibile scegliere la modalità più rapida e comoda in base alle nostre esigenze.

ricaricare carta hype da atmRicaricare in contanti da sportello

È possibile ricaricare in contanti Hype da qualsiasi sportello Banca Sella, richiedendo un bonifico per contanti.
L’operazione è gratuita e la ricarica istantanea. Prima di recarti in banca assicurati di portare con te l’IBAN della prepagata sul quale effettuare il bonifico.

Ricaricare in tabaccheria

Hype è ricaricabile anche presso tabaccherie e ricevitorie convenzionate Banca 5. Anche in questo caso bisogna effettuare un bonifico per contanti, fornendo il codice IBAN della propria carta.
L’operazione di ricarica in questo caso ha un costo di € 3,50.

Hype come ricaricare da conto corrente

Per ricaricare la prepagata Hype direttamente dal nostro conto corrente, basta recarsi in una filiale e procedere alla ricarica allo sportello, come si farebbe con una qualsiasi altra ricarica su carta ricaricabile.

Volendo si può ricaricare anche comodamente da casa tramite home banking.
Dal proprio conto basta effettuare un bonifico sull’IBAN collegato alla carta e ricevere la somma di cui si ha bisogno.

Hype come ricaricare da app

Puoi ricaricare Hype direttamente dall’app dedicata, disponibile su Apple e Play Store e scaricabile gratuitamente.

Per effettuare una ricarica da app puoi procedere in diversi modi: il primo è condividere un’altra carta di pagamento collegata ad Hype – o collegarne una – e ricaricare attingendo direttamente dalla carta collegata.

In alternativa, è possibile condividere l’IBAN della propria carta Hype e ricevere un bonifico che andrà a ricaricare il credito della carta.

Infine, è possibile ricaricare anche ricevendo denaro da amici o parenti titolari di carta hype che possono inviare denaro dalle loro prepagate.

Speriamo che questo articolo su Hype, come ricaricare e come sfruttare al meglio le funzionalità di queste carte prepagate di nuovissima generazione, sia stato utile.

Per scoprire cosa pensa di hype chi l’ha usata e per maggiori dettagli sulla carta, ti consigliamo di leggere il nostro articolo sui codici promozionali hype offerti ai nuovi clienti!

In più, continua a seguire il nostro sito per aggiornamenti e news sui migliori conti correnti ed i migliori mezzi di pagamento oggi in circolazione: il guadagno è questione di risparmio!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui