Dove far valutare francobolli: scopri subito come fare

0
12242
dove far valutare francobolli

Hai cercato su Google “dove far valutare i francobolli”? Benissimo!

Questo è proprio il posto giusto per te. Infatti, nella nostra guida prendiamo in esame questo argomento che interessa molti collezionisti. Le questioni riguardanti la tematica non si limitano però al solo aspetto economico. Perché conviene collezionare francobolli? Come si determina il valore di un francobollo? Dove è possibile far valutare i francobolli? Queste sono solo alcune delle domande alle quali potrai trovare risposta all’interno dell’articolo.

Collezionismo di francobolli: la storia

Il primo francobollo della storia è stato emesso in Gran Bretagna nel 1840. Le prime riunioni di filatelisti ebbero luogo negli Stati Uniti già dal 1856. All’inizio della storia delle Poste, l’emissione dei francobolli era poco frequente ed era soprattutto limitata a poche nazioni. Infatti, è bene ricordare come le prime collezioni riguardavano raccolte generali o mondiali di francobolli. Questo oggi sarebbe impossibile, dato l’elevata quantità di francobolli emessi ogni giorno. Il primo catalogo per francobolli venne stampato dal francese Alfred Potiquet nel 1861.

I principali motivi per cui conviene collezionare francobolli

Sono molti i motivi per i quali risulta essere un investimento conveniente il fatto di collezionare francobolli. Inoltre, la filatelia regala emozionanti esperienze culturali e momenti di relax, oltre a  rappresentare una forma di risparmio alternativo. Infatti, il mercato azionario risulta instabile, mentre quello filatelico si è dimostrato essere immune da cambiamenti improvvisi.

A partire dal 1840, questo hobby ha coinvolto milioni di persone in tutto il mondo. Infine, il francobollo ha il vantaggio di poter essere tramandato attraverso le generazioni. Se vuoi scoprire altre notizie sui beni rifugio ti consigliamo la lettura dell’articolo riguardante investimenti immobiliare senza soldi.

Francobolli come determinare il valore?

Se ti stai domando dove far valutare i francobolli, devi per prima cosa sapere come viene determinato il loro valore. Infatti, non tutti sono uguali. Una delle cose che incide maggiormente sulla valutazione è senza dubbio lo stato di conservazione. I francobolli, quando vengono tenuti in un luogo umido, con il passare del tempo si ingialliscono o scoloriscono. Inoltre, se i francobolli non vengono conservati nel modo corretto, possono sviluppare anche delle pieghe. Dunque, come per ogni cosa di cui si voglia determinare il valore, migliori sono le condizioni e maggiore è il suo valore.

Un’altra cosa da fare per determinare il valore dei francobolli, è ottenere informazioni al riguardo. Ad esempio, un valore riportato da catalogo oppure una precedente imposta che determina il valore presente sul francobollo stesso. Inoltre, si consiglia di confrontare i risultati di precedenti vendite all’asta. Un francobollo nuovo senza linguella avrà sempre un valore superiore rispetto ad un francobollo con linguella. Un altro aspetto che influenza il valore è la rarità. Infatti, un francobollo raro potrebbe essere particolarmente prezioso, indipendentemente dalle sue condizioni. Infine, è fondamentale considerare la domanda di un francobollo in combinazione con la rarità.

Dove far valutare i francobolli?

I francobolli non hanno tutti lo stesso valore. Come accade per tutte le collezioni, anche in questo caso ci sono quelli più rari ed introvabili che hanno un valore maggiore. Il consiglio è quello di recarti in un negozio di filatelia, dove è possibile ottenere una valutazione e vendere direttamente la propria collezione di francobolli. In alternativa, puoi scoprire il loro valore ricercandolo su alcuni siti specializzati. I due principali sono i bolli e Ebay. Sul primo è possibile individuare quasi tutti i francobolli emessi in Italia. Nel secondo sito si possono, invece, visionare i francobolli messi in vendita dagli utenti.

Francobolli: come venderli?

investire in francobolli

Se vuoi scoprire come fare per vendere i tuoi francobolli, devi sapere che oggi su internet è possibile trovare numerose informazioni al riguardo. Infatti, su siti d’asta, su Ebay e nei forum è possibile ottenere tante informazioni utili. Un’altra soluzione possibile è quella di affidarsi a case d’asta. In modo particolare, se non hai esperienza nel settore e possiedi una collezione numerosa. Una cosa importante da sapere riguarda il fatto che presso le case d’aste si potrebbe pagare una commissione del 30-35% sul prezzo di vendita.

Bolaffi: ecco dove far valutare i francobolli

Bolaffi è uno dei principali operatori italiani nel settore del collezionismo. Qui è possibile acquistare diversi tipi di beni rifugio tra i quali i francobolli. Per tutelare i propri clienti, tutti i francobolli venduti da Bolaffi sono corredati da un certificato di qualità. Quest’ultimo lega il prezzo di ogni esemplare al suo stato di conservazione. Molto interessante anche la possibilità di visionare il catalogo che si riferisce ad esemplari al 100% di qualità. Per quelli di livello inferiore, viene offerta dal catalogo la possibilità di calcolarne il valore attraverso precise formule matematiche.

Dove far valutare i francobolli: ecco come funziona ibolli

vendere collezione di francobolli

Sicuramente un sito da visionare, se stai cercando dove far valutare i tuoi francobolli, è ibolli.it.

Qui ti sarà possibile vedere tutti i francobolli emessi, grazie ad un motore di ricerca molto semplice e intuitivo. L’aspetto interessante è che si possono ottenere informazioni tecniche su ogni francobollo. Inoltre, è possibile stampare pagine d’album per custodire al meglio i propri francobolli. Infine, si possono anche consultare pagine di approfondimento sulle tecniche di realizzazione e sulla storia postale. Ibolli permette anche ai propri utenti di acquistare direttamente i francobolli.

In una situazione come quella attuale, caratterizzata dall’incertezza dei mercati finanziari, sempre più investitori decidono di puntare i loro risparmi sui beni rifugio. Questi sono, infatti, valori sicuri che durano nel tempo. Uno dei beni rifugio più interessanti sono i francobolli, che si sono trasformati da intrattenimento a risparmio alternativo. Non tutti i francobolli, però, hanno un valore. Per questo motivo è necessario affidarsi a consulenti competenti ed affidabili. Se vuoi scoprire anche altre tipologie di beni rifugio su cui investire i tuoi risparmi, ti suggeriamo la lettura dell’ebook intitolato “I segreti sul mondo dell’oro: da principiante a esperto“.

Se vuoi scoprire altre informazioni interessanti relative agli investimenti, allora continua a seguirci. Ora che sai dove far valutare i francobolli, non ti resta che considerare se questa è la soluzione di cui avevi bisogno e soprattutto se s tratta della forma di investimento più conveniente per ottenere un guadagno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui